L’INCREDIBILE STORIA DA OSCAR DI SIXTO RODRIGUEZ SBARCA IN ITALIA GRAZIE A YAM112003 e THE SPACE

TheSpace_SugarMan_YAM112003

Ci sono storie che valgono più di un premio Oscar. È il caso di Sixto Rodriguez, il più insolito successo nella storia della musica. La sua incredibile vicenda è raccontata in SUGAR MAN, documentario diretto da Malik Bendjelloul che debutta, grazie a YAM112003 e The Space sul grande schermo in Italia dal 10 al 12 giugno nelle 36 sale del Circuito, come esclusivo evento The Space Extra.

Il film è distribuito in Italia da Unipol Biografilm Collection e sarà presentato in anteprima nazionale al Biografilm Festival di Bologna venerdì 7 giugno. La colonna sonora del film è stata pubblicata da Sony Music Italia e Legacy Recordings ed è in vendita su Itunes, Amazon e in tutti i negozi di dischi.

Lo scoprono in un bar di Detroit, alla fine degli anni Sessanta, due produttori convinti d’aver trovato un altro Bob Dylan. Avevano ragione, ma il pubblico non se ne accorge.

Due album pubblicati tra il 1970 e il 71, Cold Fact e Coming from reality passano del tutto inosservati, nell’America dove spuntano grandi star musicali, anche se propongono brani affascinanti e con arrangiamenti arditi, come Sugar Man, Inner City Blues e Rich folks hoax.

Il primo disco di Rodriguez è un capolavoro, ma anche un fiasco. Negli Usa vende 6 copie.

Ma nel Sud Africa dell’Apartheid, dove l’album arriva clandestinamente, Rodriguez diventa una leggenda, la sua musica la colonna sonora di una generazione in lotta contro la segregazione razziale.

All’insaputa dell’autore, che si ritira dalle scene. Si rassegna ad abbandonare la musica e a mantenere faticosamente le sue tre figlie, facendo diversi lavori manuali. Nel frattempo, in Sudafrica, Sixto Rodriguez diventa un mito avvolto dal mistero. Una leggenda. E viene dato per morto.

Finché, trent’anni dopo il suo inconsapevole successo, due fan decidono di mettersi sulle sue tracce, e scoprono che fine ha fatto e cosa è andato storto. Il film SUGAR MAN ha vinto l’Oscar 2013 per il miglior documentario.

Caricato in data 10 giugno 2013 - 11:08 am