TUNISI: SU NANOPRESS.IT LA TESTIMONIANZA AUDIO DI UNA SUPERSTITE ITALIANA ALLA SPARATORIA DEL BUS DI FRONTE AL MUSEO DEL BARDO

http://www.nanopress.it/cronaca/2015/03/18/attentato-a-tunisi-la-testimonianza-ci-hanno-sparato-dal-bus/60199/

“Eravamo sul bus fermi fuori dal museo, abbiamo sentito degli spari, il finestrino vicino a me è andato in frantumi, io mi sono buttata a terra” racconta Anna Pegorini, medico savonese, raggiunta telefonicamente dalla redazione di Nanopress. La Pegorini era in viaggio sulla Costa Fascinosa con un’amica:  “Una persona dietro di me è stata colpita alla testa, era immobile, non si muoveva. Ho visto poi una persona già morta sugli scalini, sull’uscita laterale. Io mi sono buttata a terra, ferma immobile, finché poi ho sentito che il pullman si muoveva, sono saliti i militari e ci hanno detto di scendere velocemente, a tutti, e poi siamo stati fermi per qualche ora in questa che poteva essere una stazione di polizia. Da lì siamo stati messi su un pullman e scortati alla nave”.

La testimonianza audio completa su: http://www.nanopress.it/cronaca/2015/03/18/attentato-a-tunisi-la-testimonianza-ci-hanno-sparato-dal-bus/60199/

Caricato in data 19 marzo 2015 - 2:43 pm