EXPONSOR: 15 MONUMENTI RESTAURATI IN SOLI 400 GIORNI

Milano 30 Aprile 2015

Completato il progetto Exponsor Art in progress in tempo record

 Exponsor - Leonardo dopo 2

 

Milano, 30 aprile, con la riconsegna ai cittadini del Leonardo da Vinci di Piazza della Scala, il progetto di restauro di 15 tra i più importanti monumenti di Milano, Exponsor Art in progress, è giunto a completamento rispettando le tempistiche del bando di gara.

 

La delicata operazione per la salvaguardia dell’inestimabile patrimonio artistico milanese, ha visto alcuni dei più abili architetti e restauratori italiani impegnati nel recupero delle opere danneggiate nel corso degli anni dall’azione di agenti atmosferici, dall’inquinamento e da atti di vandalismo.

Tramite campionature di materiali, operazioni di pulitura, di consolidamento e di prevenzione, l’equipe tecnica ha portato a termine l’intervento conservativo dei monumenti.

 

In soli dodici mesi di lavoro sono stati riportati agli antichi splendori i monumenti di San Francesco d’Assisi,quello ai caduti di Mentana,il Leonardo da Vinci di Piazza della Scala, Napoleone III all’interno di Parco Sempione, San Lazzaro nel Parco delle Basiliche, l’opera dedicata al Bersagliere in Largo Bersaglieri, i monumenti a San Giovanni Nepomuceno, il complesso equestre a Giuseppe Missori, l’obelisco di Giuseppe Permarini, le statue bronzee di Costantino, Giuseppe Sirtori e Cesare Beccaria, la statua di San Calimero, Porta Ticinese e Porta Nuova.

 

Due tra le più qualificate società di restauro italiane, Gasparoli Srl e Studio Restauri Formica Srl, sotto la guida del Prof. Amedeo Bellini e dell’Arch. Marcello Sita, e la supervisione della Soprintendenza per i Beni e le Attività Culturali di Milano e del R.U.P. Ing. Massimiliano Papetti, hanno coordinato il progetto affidando i lavori agli architetti: Giovanna Bracone, Francesca Gerbelli, Rebecca Fant, Lorena Bauce, Fabiana Pianezze, Matteo Scaltriti; Gabriele Gotti per il coordinamento della Sicurezza in fase di Progettazione; l’ingegnere Mario Myallonnier per gli interventi di consolidamento e verifiche di stabilità; il team di consulenza scientifica composto da: Prof. Arch. Stefano Della Torre, Prof. Arch. Paolo Gasparoli, Arch. Libero Corrieri, Dott. Marco Realini, Prof. Dott. Mauro Matteini.

 

Per il progetto Exponsor, la sensibilizzazione del pubblico è stato un focus importante, in collaborazione con il FAI, infatti, ha organizzato nel mese di ottobre, tour guidati ai monumenti restaurati e in fase di lavorazione, un’occasione per ufficializzare e spiegare ai cittadini il progetto.

Un grande successo,  che ha visto i visitatori coinvolti nelle dinamiche di un cantiere, osservare di persona l’avanzamento dei lavori.

 

Per mantenere sempre aperto un canale di comunicazione, Exponsor Art in progress, ha creato la sua interfaccia digitale, www.exponsor.it. I cittadini, oltre a scoprire ogni monumento con un click, ricavare aggiornamenti sullo stato dei lavori e news sulla Milano di Expo 2015, sono stati chiamati a dare il loro contributo sui social network, postando foto realizzate in prossimità dei cantieri, commenti, suggerimenti e domande.

 

Un intervento iniziato nella primavera 2014, che grazie alla formula della sponsorizzazione, non ha gravato in alcun modo sull’Amministrazione Comunale, importante testimonianza della collaborazione tra pubblico e privato per la salvaguardia e la tutela del patrimonio ambientale e culturale della città.

 

Infatti, i promotori di EXPONSOR Art in progress, TMC Pubblicità srl, Acone srl ed Externa Spa, hanno sostenuto l’intero onere del restauro delle quindici opere d’arte, versando altresì nelle Casse Comunali i corrispettivi  per l’imposta di pubblicità dei sei monumenti destinati ad accogliere la pubblicità sul ponteggio. I sei monumenti che hanno visto affissioni pubblicitarie sui proprio ponteggi sono stati: Porta Ticinese, il Monumento a Costantino, l’Arco di Porta Nuova, i Monumenti a Leonardo da Vinci, a San Calimero e al Bersagliere.

Caricato in data 25 aprile 2015 - 10:35 am